scontispaziali4
scontispaziali3

cropped-cropped-logo-partito-sito

facebook

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTACI:

info@nuovaumbria.it

 

Giornale del Partito Comunista Italiano dell'Umbria e dell'Associazione 21 Gennaio

.


facebook

Le ultime dal Blog

 @ All Right Reserved 2021

IL CAPITALISMO? LO PAGA PANTALONE

14/05/2021 17:12

Redazione

Politica,

IL CAPITALISMO? LO PAGA PANTALONE

Il governo Conte, quello molto di sinistra, per sostenere il sistema bancario, con i vari ristori, gli ha dato un bonus di 11,6 miliardi

Il governo Conte, quello molto di sinistra, per sostenere il sistema bancario, con i vari ristori, gli ha dato un bonus di 11,6 miliardi. Si tratta di sostegni fiscali, sotto forma di crediti di imposta (le cosidette imposte differite) che, con le solite operazioni tipo soldi che moltiplicano se stessi e cartolarizzazioni, possono essere trasformate in capitale. Detto altrimenti le banche non pagano le tasse e ci guadagnano sopra. Nel Piano Draghi gli istituti di credito, come erano prima, sono individuati come l'architrave del sistema economico. Per la gestione del PNRR si prevedono processi di aggregazioni/fusioni per la costituzione di due o, come è negli altri Paesi europei, tre Poli bancari. Sarà usato lo stesso sistema di sgravi fiscali con la differenza che i bonus non varranno una tantum, ma potranno essere usati anche per operazioni successive al prima. Uno dei poli vede protagonista il Monte dei Pachi di Siena. Si tratta di un Istituto già pesantemente fallito (per una gestione di commistioni affari politica) per il quale lo Stato, in questi anni, si è svenato per salvarlo. Adesso Mps, senza che pagasse nessuno, a spese pubbliche e con manager più volte cambiati e pagati a peso d'oro (una cosa indegna), dovrebbe fondersi o essere acquisito, come indica il governo, con Unicredit, per creare un grande gruppo di dimensione italiana ed europea, il secondo insieme a quello che ruoterebbe attorno ad Intesa S. Paolo. La dote di sgravi fiscali per le nozze con Unicredit (e per invogliare questa ultima a sposarsi) da 2,2 miliardi (Conte) è stata elevato a 3,4 miliardi (Draghi). Il Corriere della Sera definisce "enorme" questo vantaggio per Unicredit. Nel caso nel quale Unicredit, bontà sua, ritenesse troppo pochi i soldi che gli arrivano, di MPS potrebbe interessarsi Intesa S. Paolo. In questo caso il bonus dote di crediti fiscali di Mps sarebbe di oltre 4 miliardi. I due terzi, ma probabilmente più dei finanziamenti del PNRR sono rivolti al finanziamento o al sostegno delle imprese private. Gli affari multimiliardari attualmente in corso tra i principali gruppi industriali e finanziari del nostro Paese vedono protagonista decisiva Cassa Depositi e Prestiti. La specialità della banca pubblica è quella di acquisire e salvare imprese decotte o travolte dai debiti per propri errori gestionali, risanarle e, con un periodo di partecipazione diretta, ridarle in mano, belle e pronte, ai privati. Altrimenti CDP partecipa direttamente a fusioni e aggregazioni per la costituzione di nuovi gruppi. Sono operazioni dove, in realtà generalmente, non c'è niente di concorrenza e libero mercato, nelle quali CDP svolge il ruolo del sensale, indirizzandole verso esiti nei quali a nessuno dei privati, italiani o europei, si pestino i piedi. Non è azzardato considerare che, tra varie forme di incentivi, aiuti, sostegni, procurati guadagni, opere pubbliche appaltate, nel periodo covid e post covid all'economia privata nel nostro Paese andranno qualcosa come quattro o cinquecento miliardi, la metà o più del bilancio annuale dello Stato. E continuano a dire che l'impresa e il mercato sono il motore della storia.

dose-juice-stpy-oea3h0-unsplash.jpeg

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità e gli ultimi articoli del Blog

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder