scontispaziali4
scontispaziali3

cropped-cropped-logo-partito-sito

facebook

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTACI:

info@nuovaumbria.it

 

Giornale del Partito Comunista Italiano dell'Umbria e dell'Associazione 21 Gennaio

.


facebook

Le ultime dal Blog

 @ All Right Reserved 2021

SABATO, A ROMA

14/10/2021 19:57

Leonardo Caponi

Politica,

SABATO, A ROMA

Anche se non ci andrò fisicamente sarò idealmente in piazza sabato prossimo alla manifestazione per difendere la CGIL...

Anche se non ci andrò fisicamente sarò idealmente in piazza sabato prossimo alla manifestazione per difendere la CGIL, perché una antica cultura mi insegna che, nella battaglia contro il fascismo, vanno presi tutti, anche quelli che la fanno per finta o che seguono una politica che, consapevolmente o inconsapevolmente, lo incoraggia e mantiene in vita. L'assalto alla CGIL è un brutto episodio, allarmante e da monitorare, anche se non credo che oggi ci sia un pericolo fascista in Italia poiché per prima la borghesia non lo vuole. Sarò idealmente a Roma con un terribile dubbio; quello che potrà essere un happening a sostegno del governo Draghi e del Pd, l'uno espressione di quella stabilità politica che mantiene le condizioni sociali perché le forze eversive attecchiscano e l'altro perché, dopo aver per decenni smobilitato tutti i valori dell'antifascismo, si rifà la verginità, millantata, di argine contro la destra. Esagero? Chi è che ha riabilitato i "ragazzi di Salò"? Chi è che da anni e anni ci dice che ormai "non esistono più destra e sinistra" Chi è che, con Bonaccini, ha detto che "basta con questo fascismo e antifascismo?" Chi è che ha sottoscritto e approvato che il comunismo è stato peggiore del nazismo?!". Chi è che sta oggi al governo con gli eredi del fascismo? E chi ha governato ultimamente per anni e non ha sciolto Forza Nuova? Per questo io spero (e in questo caso caso sarò completamente cuore e mente lì) che Landini non faccia un discorso di sola retorica, che pure ci vuole, ma chieda con forza e fermezza una nuova politica economica e sociale e scinda le responsabilità del sindacato da quelle dell'establishment di potere.

Ma vorrei aggiungere un'altra considerazione. Io non so se quella manifestazione di Piazza del Popolo abbia rappresentato la rabbia e la protesta sociale, in parte probabilmente si. La cosa che so per certo è che il grosso di quella manifestazione non era infiltrata, ma era "diretta" di Forza Nuova. E quelli hanno altri sentimenti da quelli del Diciannovismo e dell'avvento del fascismo. Era una protesta anti establishment nel quale, per essere l'ultima definibile di sinistra, la CGIL è identificata come componente. Infine io credo che l'irresolutezza del governo e di un sistema politico pavido, opportunista e scadente abbia favorito, con questo incredibile balletto sul green pass si o no, l'idea che ognuno possa fare a modo suo. Un Paese serio, un governo serio, un Parlamento serio da tempo avrebbe stabilito l'obbligatorietà del vaccino, in nome della filosofia della vita, della scienza e del progresso contro l'oscurantismo decadente e individualista delle ideologie liberali

dose-juice-stpy-oea3h0-unsplash.jpeg

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità e gli ultimi articoli del Blog

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder