scontispaziali4
scontispaziali3

cropped-cropped-logo-partito-sito

facebook

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTACI:

info@nuovaumbria.it

 

Giornale del Partito Comunista Italiano dell'Umbria e dell'Associazione 21 Gennaio

.


facebook

Le ultime dal Blog

 @ All Right Reserved 2021

Gli Equilibristi

15/07/2021 21:47

Redazione

Politica internazionale,

Gli Equilibristi

Sinistra Italiana, i menopeggisti di tutti i Paesi unitevi, argini vari contro la destra e il solito ineffabile Manifesto a guidare la fila, fanno pro

 

Sinistra Italiana, i menopeggisti di tutti i Paesi unitevi, argini vari contro la destra e il solito ineffabile Manifesto a guidare la fila, fanno proprio e lo assumono come linea strategica, l'appello umanista e democratico di Bernie Sanders (che se poi è un dirigente dello stesso partito di Biden è un dettaglio trascurabile) il quale chiede si la fine del blocco, ma altresi la libertà di manifestare a Cuba. Questo è anche quello che chiedono un articolo autorevole del Manifesto e un comunicato (che non compare nel sito, perchè?) di Sinistra Italiana. Come questa possa essere una posizione di appoggio a Cuba, io lo devo ancora capire. E' del tutto evidente ai politici minimamente avvertiti e intellettualmente onesti, che consentire oggi le manifestazioni nell'Isola aprirebbe le porte agli americani che hanno fatto (come sempre) dello scontro di piazza, della gazzarra, del caos sociale, anche se circoscritti, la via per la destabilizzazione politica del Paese caraibico. A Cuba non esiste una via di mezzo. Non c'è l'alternativa tra il dominio americano e il liberismo da una parte e una socialdemocrazia svedese dall'altra. Una posizione astrattamente "democratica" è propagandistica, inane e, alla fine, mi assumo le responsabilità di quel che scrivo, complice con gli aggressori yankee. Cuba non è separabile dal suo governo che conta, tra l'altro, sul consenso della stragrande maggioranza della popolazione. Se cade la Rivoluzione non arriva la democrazia, ma gli Usa, democratici o repubblicani, ne fanno un narco Paese come Haiti, la Colombia e altri del Latino America buono per il turismo sessuale e le vacanze dei ricchi americani e delle caste locali, ma impoverito, rapinato e devastato socialmente e ambientalmente. Se volete questo, accomodatevi. Noi stiamo con Cuba, senza se e senza ma.

dose-juice-stpy-oea3h0-unsplash.jpeg

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità e gli ultimi articoli del Blog

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder