scontispaziali4
scontispaziali3

cropped-cropped-logo-partito-sito

facebook

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTACI:

info@nuovaumbria.it

 

Giornale del Partito Comunista Italiano dell'Umbria e dell'Associazione 21 Gennaio

.


facebook

Le ultime dal Blog

 @ All Right Reserved 2021

IL CILE CHE VERRA'

21/12/2021 17:05

Leonardo Caponi

Politica internazionale,

IL CILE CHE VERRA'

Esulto alla vittoria della sinistra unita in Cile. Nel tempo buio e tragico del golpe di Pinochet conobbi e diventai amico di molti comunisti cileni costretti

Esulto alla vittoria della sinistra unita in Cile. Nel tempo buio e tragico del golpe di Pinochet conobbi e diventai amico di molti comunisti cileni costretti all'esilio in Italia e a Perugia (che li accolse con straordinario calore) tra i quali Juan Barattini, Marta Contreras, Luis Guastalvino (membro della Direzione del Partito). Penso a loro, in queste ore e anche a noi per, il sogno che, quando sembrava impossibile, avevamo coltivato.

   Credo che la sinistra cilena che ha vinto ed in particolare i compagni del Pcc, dovranno attrezzarsi per la nuova fase. Non vorrei, pur in queste ore di giubilo, rivede un film già visto nello stesso Cile, in Brasile, Argentina, Equador, Venezuela ecc. dove regimi progressisti e giovani democrazie indipendenti, sono state revocate e interrotte dal golpismo delle borghesie locali e dalla pressione Usa che gli ha rivoltato contro di tutto, dalle minacce politiche alla, da loro indotta, crisi economica. E' pur vero che l'unica democrazia popolare che ha resistito nel continente Latino Americano è stata Cuba, che ha risolto le cose a modo suo, in nome di una maggioranza degli oppressi. Credo che non possa essere il caso del Cile di oggi, dove in altri termini si ripropone la stessa situazione del '73 e che i comunisti cileni hanno fatto benissimo a partecipare e concorrere alla direzione di un largo schieramento che ha ancora davanti il primario problema di dover compiutamente uscire dalla dittatura. Lo stretto sentiero che si propone ora davanti al nuovo governo cileno è quello di saper condurre il Paese in una grande azione democratica e riformatrice, all'insegna della giustizia sociale, che non sia estremista, ma neanche troppo annacquata per compiacere la prevedibile reazione dei conservatori e dei reazionari sconfitti.

Aiutare la giovane democrazia cilena è un compito anche nostro.

dose-juice-stpy-oea3h0-unsplash.jpeg

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità e gli ultimi articoli del Blog

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder